Rocco, la trama del film della Wild Bunch

«Tanto tempo fa, nella città incantata, dove la bugia, il dolore, non hanno significato, viveva una principessa che sognava il mondo degli umani. Sognava il cielo azzurro, la brezza lieve e la lucentezza del sole. Un giorno, traendo in inganno i suoi guardiani, fuggì. Ma appena fuori, i raggi del sole la accecarono, cancellando così la sua memoria. Nonostante ciò, il Re fu certo che la principessa avrebbe, un giorno, fatto ritorno, magari in un altro corpo, in un altro luogo, in un altro tempo. L’avrebbe aspettata, fino al suo ultimo respiro. Fino a che il mondo non avesse smesso di girare». Incipit del film.

Rocco

Immagine di dimensioni grandi, si sconsiglia il download. ©Grananas, YouTube

Rocco è un divo del cinema muto che, nel 1929, con l’avvento del sonoro, si rifiuta di accettare i cambiamenti del cinema che ha amato e l’hanno reso celebre. Duro… di testa, Rocco si ostinò nell’investire in un suo film muto e finì sul lastrico.

Tra sogni e delitti immaginati, Rocco sceglie il suicido, ma un attimo prima del folle atto incontra una meravigliosa principessa. Mai sentì, prima di allora, una così forte infatuazione e infiammazione intima. Sembrava sprovveduta e non aveva memoria del suo passato, così decise di approfittarsene.

“Sono The wrestler” disse, “esibisco il mio fisico e i miei muscoli per eccitare la gente. Vuoi diventare famosa come me?”.

La principessa rispose che non sapeva nemmeno di cosa stesse parlando.

“Basta che funzioni” insistette lui.

Rocco la portò nel suo appartamento di via Che a Ortona a mare, puntò la telecamera verso il suo letto a 24 piazze e filmò il successivo aggrovigliamento di corpi e scambio di fluidi corporei, della durata di 9 ore e 5 minuti.

L’esperienza mistica, focosa e penosa (non nel senso di triste), fece tornare la memoria alla principessa, che fuggì a gambe levate, di ritorno verso il suo Re nella città incantata. Quest’ultimo la accolse a braccia aperte, con lacrime di gioia. Il re tuttavia, nei giorni seguenti, non riuscì mai a convincerla a infilarsi sotto le sue lenzuola e ben presto scoprì che il suo dolce corpo era stato sconquassato e profanato da un altro uomo. La conferma definitiva venne quando ella partorì 7 gemelli, tutti maschi e tutti uguali a Rocco.

Il trauma provocò al Re una grave balbuzie, tanto che dovette ingaggiare un logopedista di nome Lionel Logue per impedirgli imbarazzi di fronte al suo popolo.

Rocco invece vendette il filmino amatoriale a una nota casa di produzione, che lo distribuì come una trilogia. Fu l’inizio della sua rinascita, di una fulgida carriera, nonché il battesimo del cinema porno.


La storia è inventata utilizzando 8 film prodotti dalla Wild Bunch. Riuscite a riconoscerli tutti? Qui la soluzione!

Un pensiero su “Rocco, la trama del film della Wild Bunch

  1. Trovati tutti… anche se uno mi ha fatto penare (giusto per rimanere in tema Rocco)… molto divertente!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *