• Se ceno con fegato di bisonte avrò un Oscar?
    Controindicazioni

    Se ceno con fegato di bisonte avrò un Oscar?

    Se ceno con fegato di bisonte avrò un Oscar? è un titolo provocatorio, che va a rappresentare un articolo che vuole esaminare e riflettere sulle recenti spinte, veicolate soprattutto dai canali social, che vogliono Leonardo DiCaprio vincitore della statuetta. Innanzitutto è necessario chiarire come gli Oscar siano un giudizio arbitrario, opera di un gruppo di critici cinematografici, l’Academy, che non è per forza di cose discriminante nel giudicare il successo o l’insuccesso di un attore o artista, o la sua qualità. DiCaprio non può certo soffrire di solitudine, pensando che la statuetta non l’hanno stretta nel palmo nemmeno Peter O’Toole, nonostante 8 nomination, Richard Burton che ne ha avute 7, Cary…

  • alice in wonderland
    2010,  Avventurarsi,  Fantasticare

    Alice in Wonderland

    Alice in Wonderland, è la seconda volta che ci ritorna, anche se non se lo ricorda. E questa volta lo fa da adolescente e alla mano di Tim Burton. Una mano, la sua, che tratteggia un mondo, quello delle meraviglie, visionario e onirico, come ci si può aspettare affidando a lui la matita registica. La favola trattiene in sé i capisaldi della sua struttura, e della narrazione che ricordiamo soprattutto nel classico Disney, ma viene arricchita, inspessita, rivitalizzata, rendendola così, in qualche modo, un’altra favola. Memorabile è la Regina Rossa, calzante a pennello l’interpretazione di Johnny Depp come Cappellaio Matto, così come ha un fascino che crea quasi disagio, l’altra regina,…

  • 2014

    Transcendence

    Dal direttore della fotografia di Christopher Nolan, un film sull’intelligenza artificiale e una evoluzione iperbolica della tecnologia. Temi piuttosto visitati negli ultimi anni, che qui non trovano sfogo in una realizzazione particolarmente fantasiosa e, seppure se ne intraveda il potenziale, va a mancare il mordente necessario. Solo il finale sorprende e va ad avvalorare l’impressione appena esposta. Trattandosi di un primo tentativo, attendiamo Wally Pfister al varco per una seconda occasione.

  • 2015,  Ridere

    Mortdecai

    Baffi, improbabili donnaioli e arte. Sì, è vero. Non è un capolavoro. Ma se la macchietta e le maschere stereotipate che gli attori indossano sono ricercate e le risate scappano, allora mi sta bene. Si gioca sull’esagerazione e l’inverosimiglianza, in un panorama pop e stralunato. Depp non è tra le sue migliori performance, Bettany è il man of the match. Ora però scusate, devo cercare un Jock da compagnia.

  • Le 20 giovani e sexy promesse del cinema
    Controindicazioni

    Le 20 giovani e sexy promesse del cinema|Parte 1

    Attenzione o voi che entrate. L’articolo che segue, su le 20 giovani e sexy promesse del cinema, è fortemente improntato sugli istinti animali e le pulsioni più recondite maschili. Sì, si parla sempre di cinema, di attrici per l’inciso, ma solo di quelle belle. È risaputo e statisticamente comprovato che 3 uomini su 5 scelgono un film in base all’attrice e sperano intimamente di vedere quanti più lembi di pelle scoperti possibile di quest’ultima. Dunque questo articolo, che diverrà una vostra preziosissima guida, vuole accorrere in soccorso alla sopracitata percentuale, aiutando i maschietti a orientarsi nel panorama cinematografico più recente. La speranza è che anche alle ragazze le righe seguenti possano essere…

Animated Social Media Icons by Acurax Responsive Web Designing Company