Mortdecai recensione
2015,  Ridere

Mortdecai

Una sintesi di Mortdecai? Baffi, improbabili donnaioli e arte.

Un eccentrico estimatore d’arte deve ritrovare un quadro di Goya. Ovviamente ne passerà di tutti i colori.

Mortdecai è un film di David Koepp, sceneggiatore di grandissimo successo (La morte ti fa bella, Jurassic Park, Carlito’s way, Mission: Impossible e altri), che però qui, curiosamente, è solo alla regia.

Sì, è vero. Non è un capolavoro. Ma se la macchietta e le maschere stereotipate che gli attori indossano sono ricercate e le risate scappano, allora mi sta bene. Si gioca sull’esagerazione e l’inverosimiglianza, in un panorama pop e stralunato. Depp non è tra le sue migliori performance, Bettany è il man of the match. Ora però scusate, devo cercare un Jock da compagnia.

Prosegui la cinematerapia:

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Plugin for Social Media by Acurax Wordpress Design Studio
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: