A-team

Quando non sapete più a chi affidarvi, chiamate l’A-Team, commando speciale dell’esercito americano.

Joe Carnahan rivitalizza e ricontestualizza la celebre serie televisiva degli anni 80, creando un roboante film action.

Rock, pallottole sfrigolanti, cazzotti, doppi giochi e una dose d’ironia gettata sulla pellicola con il secchiello pervadono un film dal ritmo indiavolato, che procede per somme di piani scapestrati, ingegnosi, mortali e assolutamente incredibili. Un sapiente montaggio alterna l’azione alla pianificazione, il tutto unito spesso proprio dalle voci dei protagonisti stessi.

Sono loro, i quattro super soldati, a dare una marcia in più, assolutamente fuori dalle righe e da ogni sensatezza. Dal seduttore innamorato al militare che fa voto di non violenza, dal machiavellico colonnello al pazzo pilota. Alla loro straordinarietà si amalgamano scene che hanno il pregio dell’inventiva, della sorpresa verso lo spettatore e della situazione tra l’eccezionale e l’impossibile: dal carro armato in volo al gioco da prestigiatori con i container.

Risultato: divertimento sfrenato.