eagle eye film recensione
2008,  Avventurarsi,  Tendere i nervi

Eagle eye

Diretto da D.J. Caruso, Eagle eye è un film di fantascienza tratto da un racconto di Isaac Asimov (Tutti i guai del mondo) e nato da un’idea di Steven Spielberg.

Due sconosciuti, entrambi sotto minaccia, vengono guidati dalla voce di una misteriosa donna a compiere azioni via via più spericolate e illegali. Ogni loro passo è guidato e il tessuto cittadino si trasforma in un luogo zeppo di occhi elettronici, capaci di controllare ogni movimento.

Jerry e Rachel vivono la classica situazione alla Hitchcock, dove l’uomo comune si trova alle prese con eventi più grandi di lui, e noi con loro corriamo con frenesia lungo tutto il film, senza sapere cosa ci guidi da una rapina a una fuga a perdifiato, fino al Pentagono.

Il risultato è efficace e coinvolgente nel creare un’atmosfera di paranoia e una sfilza di situazioni senza via d’uscita.

Plugin for Social Media by Acurax Wordpress Design Studio
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: