funeral party film recensione
2007,  Ridere

Funeral party

Durante un funerale, i familiari del defunto iniziano a manifestare tutti i propri dissapori e la situazione inizia a sfuggirgli di mano… Funeral party è una black comedy becera e scorretta, che gioca con gli equivoci.

Il film di Frank Oz (il suo ultimo) scivola via in meno di 90 minuti con un ritmo rapido e un umorismo nero e british. Il film è quasi tutto ambientato all’interno di una casa, ma i protagonisti scorrazzano a destra e a manca in preda ad agitazioni, innamoramenti e allucinogeni.

Succede un po’ di tutto, con gag più o meno riuscite, tra cui alcune decisamente triviali. Il cast è azzeccatissimo, con attori la cui sola espressione facciale dà carattere al film.

Funeral party ha avuto critiche discordanti, ma è stato un buon successo di box office e ha spinto alcuni produttori a farne anche dei remake, tra cui uno hollywoodiano.

Prosegui la cinematerapia:

Social Network Widget by Acurax Small Business Website Designers
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: