radio days
1987,  Ridere,  Riflettere

Radio days

Ah i giorni della radio… Woody Allen ci racconta un trancio di storia, vissuto attraverso la radio.

L’udito è il senso principale di questo film, innanzitutto per la voice over che racconta, lega le scene e ne dà il ritmo, in secondo luogo dalla musica, che pervade completamente tutto il film. È sempre grazie alla radio e ai suoi programmi che vengono descritti anche i personaggi e raccontata la loro vita, quella di una famiglia comune. Radio days mostra infatti i due mondi al di qua e al di là del medium, mostrandoci chi ascolta e dando un corpo e un’anima alle voci che ascoltiamo.

Ricordi biografici si mescolano ai fatti di cronaca, nostalgia e malinconia trapelano poco per volta fino al finale.

Prosegui la cinematerapia:

Floating Social Media Icons by Acurax Wordpress Designers
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: