Le 7 funzioni delle musiche da film

musiche da film: come vengono utilizzate

Quanto importante è la musica nei film? Non esiste una risposta corretta, anche se questa sembra una domanda retorica e istintivamente ci viene da esclamare che essa rivesta un’importanza cruciale. Eppure non tutti i registi amano e apprezzano allo stesso modo la musica e questo si riflette chiaramente nelle loro opere e in particolar modo nelle funzioni delle musiche da film. Queste ultime si possono raggruppare in 7 categorie.

#1 Riempitivo neutro

Nelle telenovelas, ad esempio, la musica non ha altro che questa funzione di sottofondo, senza portare con se alcun valore o significato aggiunto.

#2 Ponte

La musica può essere utilizzata per collegare diverse sequenze, la sua dunque è una funzione di ponte tra una scena e un’altra. Questo può avvenire in diversi modi, non solo unendo diverse sequenze, ma anche eventi in luoghi o tempi diversi, così come ricordi o sogni. In questo modo si può anticipare degli eventi, prolungare le azioni o rievocare situazioni, sentimenti.

Citiamo in questo caso una scena di Notthing Hill, dove Hugh Grant passeggia per il mercato e tra un passo e l’altro, una banca e la successiva, il meteo cambia, facendoci capire con eleganza che sono cambiate le stagioni ed è passato molto tempo in cui lui ha pensato a lei. La splendida Ain’t no sunshine di Bill Withers fa da ponte tra una scena e l’altra, raccordando sia le diverse stagioni che gli eventi precedenti e successivi a questa passeggiata nel tempo, allo stesso tempo dicendoci che non c’è stata gioia da quando se n’è andata.

#3 Ritmo

Soprattutto nei film d’azione la musica determina il ritmo di una scena. Lo vediamo frequentissimamente nelle scene di inseguimenti.

#4 Definizione

La musica può definire un personaggio, un ambiente, un periodo storico. La musica contestualizza ciò che vediamo, contribuendo a fornire indizi sul luogo e sul tempo in cui si svolge la scena, così come può definire il carattere di un personaggio.

Pensiamo ad esempio a C’era una volta nel west di Sergio Leone. Ognuno dei personaggi ha un tema musicale. Armonica e Frank sono legati dal suono dell’armonica stessa, che definisce il protagonista della storia come malinconico e imperscrutabile cowboy.

#5 Emotiva

Lo sapete e forse è la prima cosa a cui avete pensato. La musica aiuta a suscitare nello spettatore più rapidamente e più intensamente le emozioni che gli autori del film vogliono fargli provare.

Si tratta di una funzione tipica dei film romantici e dei film drammatici. Ci sono momenti in cui la musica contribuisce fortissimamente a esprimere i sentimenti dei personaggi, creando allo stesso modo un’emozione forte nello spettatore.

#6 Capacità espressiva

La musica può aumentare la capacità espressiva delle immagini, aumentandole in potenza.

#7 Commento

La musica può “commentare” le immagini, amplificare o addirittura contraddire il senso. È la funzione più complessa e difficile. La musica infatti porta con sé significati, grazie al testo, ma anche a melodia, armonia, timbro e ritmo. Questi ultimi possono essere i medesimi delle immagini, ma anche assolutamente opposti, con una funzione ad esempio ironica.

È il caso di Kubrick e le sue scelte ne Il dottor Stranamore, in cui con Try a little tenderness (prova con un po’ di tenerezza) accompagna il rifornimento in volo di un superbombardiere nucleare o We’ll meet again (ci incontreremo ancora), suonata durante lo sgancio della bomba atomica, cavalcata nel cielo da un soldato come se fosse un cavallo.


In un film possono essere compresenti più d’una di queste funzioni, una non esclude l’altra e una certa musica può assolvere a più di una funzione insieme. Le 7 categorie riportate comprendono comunque le varie possibilità con cui delle musiche da film vengono utilizzate.


Fonte: C.GABBIANI, Oltre i suoni e le immagini. Musica, voce, rumore e silenzio nel cinema, Scriptaweb.