crocevia della morte film recensione
1990,  Il caricatore,  Sorprendersi

Crocevia della morte

Un mafioso italo-americano vuole uccidere un allibratore che sfrutta gli incontri truccati per arricchirsi, ma il boss irlandese della città vuole impedirlo, perché è il fratello della sua amante. Ma nessuno di essi è il protagonista di Crocevia della morte, terzo film dei fratelli Coen.

È infatti un imperturbabile consigliere a muoversi in questo scenario, in cui l’unico modo per sopravvivere sembra essere il doppio gioco.

Dopo un inizio che guarda a Il padrino, quello dei Coen si rivela un gangster movie differente da quelli dei maestri, nonostante Crocevia della morte resti un film minore dei due fratelli.

Il problema principale è che il film è molto verboso e in questo fiume di parole vengono date molte informazioni e altrettanti dettagli, che rendono arduo seguire una storia dall’intreccio complicato (anche solo per i vari nomi). Questo fa sì che il sofisticato piano del protagonista, sia meno sorprendente per lo spettatore.

Customized Social Media Icons from Acurax Digital Marketing Agency
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: