Headhunters

Headhunters è un film sempre sul filo del rasoio. Un rasoio che talvolta taglia.

Dal romanzo di Jo Nesbø, questo thriller norvegese ha davvero tutte le carte in regola. Fedele ai principi della buona drammaturgia, Headhunters avanza in un climax ascendente fino ad un finale dove tutto, con piacere, coincide. Il protagonista, ben caratterizzato nella sua doppiezza, tra il sé ostentato e quello privato, arranca per gran parte del film in un susseguirsi di ostacoli sempre più grandi, che lo spettatore gode nel vedere opposti alle disperate e sole forze dell’uomo.

Successo di critica e di pubblico, nel 2011 diventa il film norvegese di maggior incasso di tutti i tempi.

La trama? Un agiato tagliatore di teste cerca di truffare un gallerista d’arte, non tutto però è quel che sembra e proprio nulla va secondo i piani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.