la spiegazione di spider film di david cronenberg - ragno
Controindicazioni

La spiegazione di Spider – Film di David Cronenberg

Avete appena finito di vedere Spider di Cronenberg e nonostante la sorpresa finale, qualcosa sembra ancora sfuggirvi? Ci pensiamo noi. Ecco la spiegazione di Spider.

Spider di David Cronenberg – La trama

Dennis Cleg, appena dimesso da un manicomio, raggiunge una struttura dedita al suo reinserimento in società, dove agli ordini della signora Wilkinson, convive con altri pazienti affetti da disturbi psichici. Il luogo fa riemergere in lui i suoi ricordi di infanzia e i traumi subiti.

Il finale di Spider

Il finale ci svela che Spider ha ucciso la madre aprendo il gas grazie a una sofisticata ragnatela di fili. Il bambino ha compiuto il gesto inconsapevolmente, credendo di uccidere l’amante del padre. E fin qui è tutto chiaro, giusto? Ma qualcosa ancora non vi quadra. Cosa ha scatenato questa confusione in Spider? L’amante del padre lo è stata davvero?

spiegazione di spider film di david cronenberg - ragno
Ralph Fiennes nel ruolo di Spider. ©Catherine Bailey Ltd., Grosvenor Park Productions, Davis Films, Metropolitan Films, Redbus Pictures

La spiegazione di Spider

La spiegazione di Spider parte necessariamente dal complesso di Edipo, tale per cui il bimbo sviluppa una competizione verso il padre, dovuta all’attrazione amorosa nei confronti della madre.

Spider ha proprio un rapporto che va in questa direzione con la madre, come si evince ad esempio dalla sua fuga quando lei mostra la sottoveste acquistata per compiacere il marito, opposto a quello con il padre, verso cui nutre timore e soggezione.

A segnarlo sono due eventi. Una donna al bar, Yvonne, che lo provoca mostrandogli il seno e in secondo luogo la scena a cui assiste dalla finestra, in cui il padre cerca con rapporto sessuale con la madre contro il muretto di casa.

Da qui in poi ciò che vediamo è frutto dei disturbi mentali di Spider, che confonde realtà e fantasia. Quando infatti da adulto piange sulla terra dove è morta la madre ci chiediamo inevitabilmente come lui faccia a saperlo, considerato che al momento dell’omicidio non era presente.

Spider confonde dunque la figura della madre come genitore affettuoso a quella di sua madre come donna e a questa seconda proiezione associa le sembianze di Yvonne, la donna che l’aveva provocato. La gelosia e la sua fragilità lo conducono dunque a una dissociazione, in cui il bambino immagina la morte della madre e l’arrivo a casa della nuova donna di suo padre.

Spider da adulto identifica la responsabile della casa d’accoglienza con Yvonne e inizia a nutrire sentimenti di vendetta. Infine, però, riesce a ricostruire il puzzle degli avvenimenti (di cui è metafora quello fisico) e ricorda la verità.

Social Media Icons Powered by Acurax Web Design Company
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: