ransom il riscatto film recensione
1996,  Tendere i nervi

Ransom – Il riscatto

Ransom – Il riscatto di Ron Howard è il remake del film del 1956 Il ricatto più vile!

La storia è quella di un potente uomo d’affari a cui rapiscono il figlio. Nonostante l’aiuto dell’FBI l’uomo inizia a sospettare che non ci sarà un lieto fine e che deve fare qualcosa personalmente.

A funzionare è l’idea di fondo (che non sveliamo nel dettaglio per non anticipare la visione), che ribalta i ruoli di ricattatori e ricattati, degli Eloj e Morlock del romanzo La macchina del tempo, che il rapitore del piccolo Sean cita come metafora.

Ransom – Il riscatto anticipa una moda degli anni a venire, in cui prolifereranno i film di rapimenti e resta ancor oggi un buon film thriller, nonostante qualche neo. Impiega un po’ troppo ad arrivare al sodo, anche se quando lo fa il film viaggia alla grande, e Mel Gibson è forse troppo forzato nell’interpretazione del padre disperato e di buon cuore.

Prosegui la cinematerapia:

Social Network Integration by Acurax Social Media Branding Company
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: