Sherlock Holmes - Gioco di ombre film recensione guy ritchie
2011,  Avventurarsi,  Investigare,  Ridere,  Sorprendersi

Sherlock Holmes – Gioco di ombre

È sempre difficile realizzare un sequel di livello, ritrovando il calore dei vecchi personaggi ma evitando di ripetersi, di copiare sé stessi. Guy Ritchie è riuscito nell’intento e con Sherlock Holmes – Gioco di ombre ha confezionato un film nuovamente divertente, ritmato e avvincente.

Sherlock Holmes 2 introduce uno scenario politico, in cui una serie di attentati minano la pace tra le potenze europee. Ma soprattutto il film introduce il villain per eccellenza dell’investigatore di Arthur Conan Doyle, il professor Moriarty.

Dallo scontro tra le due menti brillanti nasce la trama del film, che non rinuncia a siparietti di piacevolissima comicità tra Holmes e Watson, che nel frattempo vorrebbe solo godersi il suo matrimonio.

Ispirato in parte al racconto L’ultima avventura, Gioco di ombre è stato un nuovo successo al botteghino, convincendo così la produzione a pianificare un terzo film.

Prosegui la cinematerapia:

Social Media Integration by Acurax Wordpress Developers
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: