• one hour photo film robin williams recensione
    2002,  Tendere i nervi

    One hour photo

    One hour photo è un film di Mark Romanek, regista più prolifico nei videoclip musicai e negli spot pubblicitari che nei film (solo tre all'attivo), con un Robin Williams nell'inconsueto ruolo di un personaggio psicolabile. Si tratta infatti di un fine thriller psicologico, voyeuristico, che sa far sentire a disagio lo spettatore.

  • Good Morning Vietnam
    1987,  Riflettere

    Good morning Vietnam

    Good morning Vietnam! Si può ridere in guerra? Un grandissimo Robin Williams è un deejay che intrattiene le truppe in Vietnam alla radio, con la sregolata energia della musica rock e di monologhi ironici e irriverenti. Il film è uno sguardo cinefilo differente su questo conflitto, ma ancor prima sulle persone che l’hanno vissuto, costruito su dialoghi brillanti, improvvisazioni, con una storia potente, lucida e profonda, per riflettere con molti tipi di sorriso. La costruzione dei personaggi è perfetta, il protagonista travolgente. Difetti? Non tutti i monologhi rapidissimi di Cronauer riescono purtroppo a far sbellicare dal ridere anche noi, come chi li ascolta nel film.

  • The Butler
    2013,  Riflettere

    The butler – Un maggiordomo alla Casa Bianca

    The butler – Un maggiordomo alla Casa Bianca è una narrazione che non ha bisogno di orpelli o manierismi, avendo già in sé la semplice potenza di una storia vera. Un viaggio nella storia americana, con il focus sulla lotta per i diritti civili e la discriminazione razziale, che si amalgama ad un complicato rapporto tra padre e figlio. La storia di un uomo che cerca di non essere visto e che invece diviene una figura centrale dell’affresco. Talvolta didattico, ma mai noioso. Grandi attori. Forest Whitaker straordinario.

Social Network Integration by Acurax Social Media Branding Company