a history of violence recensione film cronenberg
2005,  Il caricatore,  Tendere i nervi

A history of violence

A history of violence di David Cronenberg è un film lucido e magnetico. In realtà dal fascino difficile a definirsi, ma dall’intensità capace di catturare l’attenzione in ogni attimo.

Intenso nel continuo sentore di pericolo, intenso nell’erotismo vibrante e duplice, intenso nei rapporti familiari.

Un uomo gentile, Tom, proprietario di un bar, si ritrova una pistola puntata addosso da un criminale mentre un secondo assassino sta per freddare la sua collega. Meno sapete su questo film, più né rimarrete coinvolti. Lasciate perdere il trailer e premete play.

La linearità narrativa, priva di flashback, così come di momenti riflessivi da parte del protagonista, premia la tensione e Viggo Mortensen ne è il protagonista perfetto.

Dalla visione traspare infine una sorta di visione nichilista della vita e soprattutto della natura umana, dove il desiderio di cambiamento sembra scontrarsi con la legge del più forte.

Prosegui la cinematerapia:

Animated Social Media Icons by Acurax Responsive Web Designing Company
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: