Men in Black International recensione film
2019,  Alienarsi,  Avventurarsi,  Diventare eroi

Men in Black International

Men in Black International è il quarto film della saga e anche il meno costoso della serie, tenendo conto dell’inflazione, anche se così non si direbbe. Un film che negli Stati Uniti è stato pressoché evitato e ha trovato i suoi guadagni nella distribuzione all’estero, riscontrando però critiche sempre molto negative.

Per rivitalizzare la saga, a 22 anni dal prodigioso Men in black, ci si sposta a Londra, dove la giovane Molly (Tessa Thompson) si ritrova a far coppia con lo sregolato Agente H (Chris Hemsworth) in una missione più complicata del previsto.

Evitando i confronti, Men in Black International è un film dalla trama leggera, che spinge sul lato comico e ha tra le sue virtù i siparietti tra i suoi protagonisti e la verve di dialoghi ben orchestrati.

In poche parole un film divertente, che aiuta a staccare la spina per quasi due ore, a nostro avviso senza pentimenti.

Prosegui la cinematerapia:

Social Network Integration by Acurax Social Media Branding Company
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: