• Eddie the eagle - Il coraggio della follia
    2016,  Ispirarsi,  Ridere

    Eddie the eagle – Il coraggio della follia

    Eddie the eagle Edwards fu il primo atleta del Regno Unito a partecipare alle olimpiadi invernali nel salto con gli sci. Un sognatore, uno sportivo appassionato e motivato, ma anche un atleta criticato e ostacolato per la tecnica rozza e dilettantesca. Il film non sceglie, come molti altri, di adottare toni epici per esaltare i valori dello sport, già presenti nel sottotesto della storia, ma cosparge la neve sotto gli sci di un sano umorismo, che fa sorridere e strappa qualche risata, senza mai inficiare il coinvolgimento alla vicenda sportiva. Si parla di sogni, di credere in sé stessi, dello sport più puro, il cui momento più serio, emblematico e affascinante è…

  • il migliore
    1984,  Ispirarsi

    Il migliore

    Il talento non basta per essere il migliore. Il grande Robert Redford è un promettente giocatore di baseball di cui seguiamo le vicende, non solo sportive, ma assistendo alle inquietudini e il fuoco sacro di un atleta al cospetto dell’imprevedibilità dei piani della vita. La forza della storia sta nella sua straordinarietà. Impossibile non legarsi al destino di Roy Hobbs, affrontare con lui gli ostacoli e le avversità, tanto che Barry Levinson, regista del film, può permettersi toni epici, mitici. Se poi vi piacciono le storie di sport, Il migliore sarà nella vostra top 10 e la vostra ragazza non cinefila starà buona grazie al bel Robert Redford.

  • Jerry Maguire
    1996,  Innamorarsi

    Jerry Maguire

    Attenzione a Jerry Maguire e alla sua storia, a non giudicarlo frettolosamente. Seppure a sfondo sportivo, il film non parla di sport, ma è una storia d’amore, il più classico dei film di buoni sentimenti. A fare presa e tenerci vicini e stretti alla sorte di Jerry è la volontà di un uomo di rimettersi in piedi e rimettere in piedi la propria vita, iniziando la battaglia innanzitutto con sé stesso. Con buoni dialoghi e attingendo a canovacci di sicura presa popolare, Jerry Maguire trova in Tom Cruise la faccia e la giusta interpretazione del suo protagonista, affiancato da uno scatenato e irresistibile Cuba Gooding Jr., raggiungendo un successo e dei…

  • race
    2016,  Ispirarsi,  Riflettere

    Race

    Dopo svariati antecedenti filmici sportivi sul tema del razzismo negli Stati Uniti, Race si inserisce in questo filone, raddoppiando il suo punto di vista, con una storia di vita e di sport che affronta questa difficoltà anche nella Germania nazista. Classico e lineare, il film dovrebbe amplificare, rammentare e insegnare una storia già potente intrinsecamente. Riesce bene soprattutto negli ultimi due, risultando coinvolgente. Tocca l’animo soprattutto nel rapporto tra Jesse Owens e Carl Luz Long, forse l’unico momento veramente alto, commovente e pregno dei valori dello sport sulla vita, mentre si insinua sottopelle con i dialoghi tra Goebbels e Avery Brundage. Owens è un uomo solo che può lasciare il…

  • film sui cani - pills of movies
    Controindicazioni

    Film sui cani

    Film da cani, ovvero film brutti? No, film sui cani e chissà, in un altro mondo, per cani! Breve storia dei cani al cinema Se la tv è la rappresentazione della vita, “il cinema è la vita con le parti noiose tagliate”, come diceva Hitchcock. E il cane ha sempre fatto parte della vita dell’uomo, nel corso dei secoli. E così è rimasto al suo fianco anche sul set, recitando con lui. L’ha fatto fin dal principio, stando insieme a lui davanti alla cinepresa anche nel primo film dei fratelli Lumière. Seppure si trattasse ancora solo di un filmato di 60 secondi (uno “spettacolo pubblico di cinematografo”), ne L’uscita dalle…

  • Palle al balzo - Dodgeball
    2004,  Ridere

    Palle al balzo – Dodgeball

    Prendi uno sport semi-sconosciuto, pur ammesso che si tratti di sport, e fanne una parodia delle pellicole sportive americane. Ecco il modus operandi per Palle al balzo – Dodgeball che, a prima occhiata, nei primi minuti, può sembrare un film stupido, ma poi… continua ad esserlo, però diventa anche molto divertente. Palle al balzo – Dodgeball ha avuto il merito non solo del successo al botteghino, ma anche di sopraelevarsi dalla massa informe delle commedie, grazie a delle simpatiche trovate e delle scene che sono diventate cult, proprio grazie all’apprezzamento del pubblico. Questo è tutto. C’è una banda di impiastri sfigati alla ricerca di un’improbabile rivincita, i soliti Ben Stiller e Vince Vaughn,…

  • Olivia Munn
    Controindicazioni

    Profili: Olivia Munn

    Chi è Olivia Munn? Se ve lo state chiedendo siete nel posto giusto, perché questo articolo non solo vi spiegherà nel dettaglio chi è Olivia, ma farà sì che ella divenga anche una delle vostre attrici preferite! Pronti? Olivia Munn: le origini di una patagnocca cinefila Olivia Munn nasce il 3 luglio del 1980 a Oklahoma City e in sé racchiude già geni di bellezza provenienti da differenti luoghi. La madre, nata e cresciuta in Vietnam, ha origini cinesi, mentre il padre è americano, ma di origini inglesi, irlandesi e tedesche. Insomma, se Olivia fosse una canzone, sarebbe una hit country rock dalle venature folk, cantata dal re del Cantopop cinese…

  • Piccolo grande eroe
    2006,  Tornare bimbi

    Piccolo grande eroe

    È il sogno in film di un bimbo, probabilmente soprattutto americano, vista la loro grande passione per il baseball, che, tra immaginazione e avventura, tra un battibecco e l’altro di mazza e palla, giustifica il desiderio più grande: essere là, nello stadio gremito, al fianco di grandi campioni del baseball, come Babe Ruth, ma più in generale dello sport, ed essere speciali. Realizzare il colpo decisivo. Piccolo grande eroe è un film d’animazione piacevole, ma adatto soprattutto a un pubblico di piccoli, che tuttavia non riesce a fare mai il salto di qualità.

  • migliori film sul basket
    Controindicazioni

    I 5 migliori film sul basket

    Anche a voi i film sullo sport regalano emozioni intense e vi coinvolgono in maniera viscerale? Bene, siamo in due. Cinema e sport dunque. E se il cinema oggigiorno ha la sua patria negli Stati Uniti, lo sport più amato dagli americani è probabilmente il basket. Cosa è nato dunque da questa straordinaria sinergia? Quali sono i migliori film sul basket?   #1 Glory road (2006) Una storia potente e vera, la storia del coraggio di un allenatore e di una squadra, che hanno lottato sia in campo che fuori, contro gli avversari e contro l’intolleranza razziale, in favore dello sport, l’umanità e l’uguaglianza. Da vedere. Coach Haskins: “It’s not…

  • 2014

    Il Tempo di Vincere

    Bob Ladouceur e i De La Salle High School Spartans sono i protagonisti di una serie di vittorie di 151 partite, ma soprattutto di valori di sport, squadra e fratellanza. In poche parole un’occasione sprecata. Sì, perché Il tempo di vincere (pessima traduzione) ci dà football solo dopo circa un’ora di film ed è vittima di una sceneggiatura poco coinvolgente, mai pregna di pathos o suspense. Seppure per gran parte del tempo il film guarda fuori dal campo di football, le storie secondarie e le dinamiche personali dei giocatori sono indagate superficialmente e alcune abbandonate, finendo con il perdersi spesso in una eccessiva retorica, vicina al rischioso degenero della lagna. Riempiendosi le mani…

  • 2011,  Cinematerapia: una pillola per,  Ispirarsi

    L’Arte di Vincere

    In un’epoca dove tutto nello sport viene misurato e calcolato, questo biopic è attualissimo, riuscendo allo stesso tempo dai numeri, quasi ossimoricamente, a parlare di romanticismo, umanità e sport. Brad Pitt, assistito da Jonah Hill, è un manager tratteggiato dalle sue azioni, seppure protagonista di dialoghi brillanti e coinvolgenti, che ricalca con classe la figura dell’outsider, un uomo dal passato segnato dal fallimento delle sue ambizioni, vicino allo spirito romantico ottocentesco della sehnsucht. Un trionfo della spettacolarità della verità, a scapito della più mainstream verosimiglianza spettacolare. “Come si fa a non essere romantici con il baseball?”. E con lo sport.

  • Rush
    2013,  Ispirarsi

    Rush

    Rush non è (solo) un film per chi ama la Formula 1, ma per chi ama le storie vere, le passioni brucianti, le vite sportive fuori dall’ordinario. È la storia di un duello, di velocità, di battute, di principi. Splendida regia di Ron Howard. Si sa cosa raccontare e come, quando correre e su quali particolari soffermarsi. Ricostruzione fedele dei dettagli e attori somiglianti ai personaggi che interpretano. Olio, motore, pilota pronto, Rush è una macchina in cui ogni incastro scivola in pista liscio verso il traguardo.

Plugin for Social Media by Acurax Wordpress Design Studio