tootsie film recensione
1982,  Almeno una volta nella vita,  Ridere,  Riflettere

Tootsie

Sfogli le classifiche online alla ricerca delle migliori commedie di sempre? Tootsie è la scelta giusta, per ridere di gusto, lasciarsi illuminare da un’intelligente umorismo e riflettere per la lucidità con cui i temi portanti del film sono mascherati dietro il sorriso.

Michael è un attore disoccupato, incapace di trovare un incarico a causa della sua fama di pignolo perfezionista. Per trovare fortuna (e uno stipendio) si traveste da donna e come Dorothy ottiene un ruolo in una popolare serie televisiva.

Il film è travolgente, vuoi per il ritmo scatenato, le battute pungenti e una sceneggiatura lodevole, che rallenta solo per qualche momento di romanticismo e riflessione.

Michael, mettendosi letteralmente nei panni di una donna, vive esilaranti equivoci legati alla sessualità, ma, al contempo, si trova a riflettere volente o nolente sul ruolo della donna. I pregiudizi degli uomini si ribaltano contro la personalità schietta e autorevole di Dorothy, che si ritrova adulata da quegli stessi uomini e idolatrata dalle donne.

La scrittura dei personaggi e le battute assegnate a Dorothy nella serie, permettono a Tootsie di abbattere le apparenze, mettere in ridicolo i ruoli preordinati e non da ultimo l’ideale che basti talento e perseveranza per ottenere il proprio successo.

Ma tutto questo è più facile guardarlo che spiegarlo, facendolo inoltre tra una risata e l’altra, grazie a una commedia straordinaria.

Prosegui la cinematerapia:

Social Network Widget by Acurax Small Business Website Designers
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: