vizio di forma
2014,  Cinefili,  Investigare

Vizio di Forma

Vizio di forma, settimo film di Paul Thomas Anderson, è una parata di personaggi bizzarri, un affresco stralunato della fine degli anni Sessanta. Tratto dal romanzo di Thomas Pynchon, il film è tortuoso e di difficile fruizione, con la chiave per decifrarlo nel titolo, ovvero quel vizio di forma di ognuno di noi, che in campo giuridico è un’imperfezione che rende annullabile un atto.

Spinto dall ex fidanzata Shasta, il drogato e insofferente Doc indaga per suo conto con maggior successo del pseudo macho Bigfoot, con cui condivide un perenne e ossimorico stato di attrazione – repulsione. Un odontoiatra spaccia droga e si droga, per poi curare i denti rovinati dalla stessa. Qualcosa non torna mai, un dettaglio sfugge sempre, forse come nella vita. Ma Doc ritrova Shasta e tutto va bene.

Genialoide la regia e splendida la fotografia, che regalano anche una citazione dell’ultima cena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Animated Social Media Icons by Acurax Wordpress Development Company
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: