sciarada audrey hepburn film recensione
1963,  Avventurarsi,  Investigare,  Ridere

Sciarada

Aver visto Sciarada è come aver riassaporato Intrigo internazionale, ma con uno squisito senso dell’humour, una capacità innata d’essere auto ironici e una frizzante aria di romanticismo. Tutto ciò perfettamente amalgamato in una trama articolata e appassionante, dove il sospetto resta vivo fino all’ultimo e nulla è scontato.

Una donna (Audrey Hepburn) scopre che il marito ha rubato 250 mila dollari, ma è stato misteriosamente ucciso da qualcuno. Il tragico evento la catapulta al centro dell’attenzione di molti uomini, i quali credono si sia impossessata della refurtiva.

Che altro dirvi di Sciarada? Un classico del cinema imperdibile, raffinato, dai dialoghi sagaci e brillanti. Regia di Stanley Donen, musiche di Henry Mancini.

Prosegui la cinematerapia:

Customized Social Media Icons from Acurax Digital Marketing Agency
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: