• Polytechnique denis villeneuve film recensione
    2009,  Riflettere

    Polytechnique

    Il film racconta la strage del 6 dicembre 1989 avvenuta all’École polytechnique di Montréal, quando un ragazzo armato di fucile entrò nella scuola con l’intenzione di uccidere unicamente le donne. Si tratta del terzo film di Denis Villeneuve, antecedente al periodo Hollywoodiano in cui il regista si è fatto apprezzare dal grande pubblico con Prisoners, Sicario, Arrival e Blade Runner 2049. In Polytechnique risalta indubbiamente una regia ricercata ed elaborata, forse talvolta troppo fine a se stessa. Il ritmo è lento, contemplativo, segue dettagli e particolari, scene e persone frammentate dalle inquadrature. Fotograficamente la scelta è per il bianco e nero, mentre narrativamente lo vorrei definire un monito, è difficile…

  • X-Men le origini - Wolverine
    2009,  Avventurarsi,  Diventare eroi

    X-Men le origini – Wolverine

    X-Men le origini – Wolverine è il primo film tra spin-off degli X-Men dedicato a Wolverine, che si prefigge di raccontarne le origini. Doppi e tripli giochi non di uno, nemmeno di due, ma di ben tre personaggi che rendono il tutto non una sorpresa, ma solo delle caratterizzazioni deboli e un effetto sullo spettatore di alcun coinvolgimento o presa emotiva. Inoltre, questo fumetto cinematografico sembra godere in alcuni tratti nel farci rattristare e a giocare con la tragedia piuttosto che farci divertire spassionatamente con un’avventura densa di azione e mirabolanti gesta. A funzionare meglio infatti sono proprio queste, tuttavia e purtroppo, gli sceneggiatori sembrano preoccupati da un po’ troppe cose, compresa la necessità…

  • L'uomo che fissa le capre
    2009,  Ridere,  Riflettere

    L’uomo che fissa le capre

    Un giornalista interpretato da Ewan McGregor scopre dell’esistenza di una task force americana composta da uomini in grado di realizzare cose incredibili solo con l’uso della psiche. L’uomo che fissa le capre di Grant Heslov non è parodia né opera satirica, semplicemente si limita con successo a fare il verso. In questo modo, emulando ed esagerando, sottolinea e pone in evidenza con una risata gli aspetti ridicoli dell’esercito americano, delle forze militari speciali e anche di una certa idea di super soldato americano. La comicità è quindi spesso demenziale e assurda, supportata da una buona sceneggiatura e da un grande cast che comprende George Clooney Kevin Spacey Jeff Bridges e lo…

Social Network Widget by Acurax Small Business Website Designers